Home » CD » The Italian Modernism (Sony)

The Italian Modernism (Sony)

The Italian Modernism (Sony) - Silvia Chiesa

Silvia Chiesa, violoncello

Corrado Rovaris, direttore

OSN Rai di Torino

 

 Clicca sull'immagine per acquisto on line

 

 

RECENSIONI

 

 

 

 

 

 

 

 

“Pagine degne di essere ascoltate, anche molto significative, che Silvia Chiesa riesce a risolvere con energia e sicurezza, ma anche con una continua attenzione alle sfumature.” Francesco Ermini PolacciRete Toscana Classica, 17 Dicembre 2015

 

“Straordinarie le interpretazioni della violoncellista milanese Silvia Chiesa nelle quali ci sono tutti gli elementi-base: dolcezza, entusiasmi, angosce, abbandoni, sussulti, malinconia. La bravissima solista profonde tutte le sue doti di tecnica agguerrita, di gusto e di penetrante sensibilità. Non si può non lodare la precisione, la pulizia e l’omogeneità del suo suono. E’ una solista di notevole passionalità e calore.” Alberto CimaIl Settimanale, 07 Novembre 2015

 

“Silvia Chiesa unisce una precisione impeccabile a un intenso e ben controllato lirismo.” Michel FleuryClassica, Maggio 2015

 

"La voce calda e brunita del suo Grancino non solo si dispiega nell’ampia melodia respighiana, ma dà anche modo alla violoncellista milanese di mostrare le proprie capacità virtuosistiche, specialmente se si considera l’ardita scrittura del Concerto di Casella. Nondimeno, ella si trova a perfetto agio nel Concerto di Pizzetti [...] Silvia Chiesa ci dà modo di apprezzarla, dimostrando inoltre come essa meriti un ruolo di primo piano nel repertorio violoncellistico". Ilaria BadinoCorriere Musicale, 05 Marzo 2015 

 

"Silvia Chiesa si è qui ulteriormente confermata una delle più interessanti soliste del momento, dimostrando - insieme alla non comune curiosità intellettuale - di saper affrontare queste complesse partiture con uno slancio vitalistico, con una sicurezza e con adesione tali da valorizzare appieno le peculiarità dell'ispirazione, offrendone un quadro complessivo che possiamo considerare senz'altro definitivo per l'equilibrio raggiunto tra limpido e sicuro virtuosismo, condotta ritmica e ricerca espressiva [...] Un disco molto prezioso". Claudio Bolzan, Musica, Febbraio 2015 (voto ☆☆☆)

 

"[...] la personalità strumentale maiuscola di Silvia Chiesa sa essere concertante in Casella e condurre il gioco protagonistico con bravura e generosità di canto e colori nell'anacronistico ma avvincente Pizzetti, e farsi insinuante in Respighi". Angelo FolettoSuonare News, Febbraio 2015

 

"La bravura e la sensibilità di Silvia Chiesa disegna al violoncello interpretazioni tanto appassionate quanto accurate nella resa dei dettagli delle peculiarità della scrittura solistica". Cesare FertonaniAmadeus, Febbraio 2015

 

"Entusiasmo e intelligenza [...], sicura pulizia [...] vivace corporeità [...] grinta sempre musicale". Mattia L. PalmaCultweek.com, 03 Febbraio 2015

 

"Silvia Chiesa dà seguito alle proprie idee [...] arcata super virtuosa e mano sinistra muscolosa! Usa una arcata morbida come un guanto!". Jean-Charles HoffeléArtaMag, 05 Gennaio 2015

 

"Protagonista intimamente compresa nelle ragioni del «dramma» è la violoncellista Silvia Chiesa, che grazie alla sua duttile strumentalità illumina con altrettanta aderenza la visione caselliana, come pure distilla affettuosamente il più temperato «Adagio con variazioni» di Respighi, trovando una bellissima intesa con un direttore sensibile e intelligente come Corrado Rovaris, alla guida dell'Orchestra Nazionale della Rai". Gian Paolo MinardiClassic Voice, Gennaio 2015

 

"La violoncellista Silvia Chiesa è assolutamente bravissima nel suo incessante colloquio con l'orchestra diretta da Corrado Rovaris". Brescia Oggi, 16 Dicembre 2014 

 

"Talentosa esploratrice di repertori impolverati da pregiudizi ed etichette […] energia e ricerca strumentale raffinata […]". Nicoletta LucatelliD Repubblica, 13 Dicembre 2014